Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

L’Uomo Eroico torna a Legnano

Era stata rimossa lo scorso mese di giugno e, dopo poco più di tre mesi di lavori, la scultura di Ettore Greco, l’Uomo Eroico, torna a Legnano. Giovedì prossimo, infatti, l’opera dell’artista padovano sarà ricollocata (per volere dell’artista stesso) nella medesima posizione da cui era stata rimossa, ossia in piazza San Magno, nei pressi della Galleria del Centro Parrocchiale. 

L’opera era stata consegnata alla Fonderia Artistica Stefan di Carbonera, in provincia di Treviso, su indicazione di Greco che, da allora, ha seguito direttamente i lavori di sabbiatura, restauro e riverniciatura garantendo una maggiore resistenza alle intemperie. Gli interventi, va ricordato, si sono resi necessari sia per l’usura dovuta al tempo meteorologico sia per diversi atti vandalici, soprattutto nel periodo di Carnevale. «È un vero piacere poter dare il bentornato all’Uomo Eroico -commenta Franco Colombo, assessore alla Cultura del Comune di Legnano -. Un’opera straordinaria realizzata in onore del grande maestro parigino Rodin la cui esposizione era stata pensata dallo stesso artista in collaborazione con Flavio Arensi nell’ambito dell’innovativo progetto Museo all’Aperto molto apprezzato dai legnanesi».

La scultura, con i suoi due metri di altezza, era stata inaugurata nel 2010 alla presenza dallo scultore padovano che, per motivi professionali, giovedì non potrà essere a Legnano per il riposizionamento dell’opera.