Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Nerviano, la Protezione Civile si dota di droni

Una piccola flotta aerea al servizio della Protezione Civile di Nerviano. Il gruppo cinofili si arricchisce di una nuova specialtà: i droni. Il volontario Daniele Trombini ha messo a disposizione i suoi velivoli e la sua esperienza e dall'autunno la Prociv potrà collaborare con il Comune e le Forze dell'ordine per ulteriori servizi di controllo del territorio. I droni, inoltre, sono anche ovviamente utilizzati per le operazioni del gruppo cinofilo. Le macchine possono verificare la situazione prima dell'invio di cani o uomini e possono anche constatare la presenza di persone intrappolate sotto le macerie.

Quattro i droni in forza alle tute gialle di Nerviano: un piccolo velivolo da utilizzare all'interno degli edifici, un drone medio con telecamera in 4K, un drone con sei motori in grado di trasportare fino a 3 kg di attrezzature e un drone a sei motori dotato di termocamera.  

«Un drone non è un giocattolo - spiega Trombini, abilitato come vuole la legge alla guida dei droni con quattro brevetti -. Per utilizzarli serve seguire corsi professionali e avere determinati brevetti. Al momento a me manca solamente il brevetto da istruttore che farò a settembre».

«Questa è un'eccellenza in più sul nostro territorio - il commento del sindaco Massimo Cozzi -. Utilizzeremo questa possibilità per il controllo dei parchi, delle discariche e dell'amianto. Tutte queste attività saranno in collaborazione con la Polizia Locale. Faremo anche controllo dall'alto per spaccio o crimini ed eventuali abusi edilizi». Soddisfatto della possibilità di collaborare anche il comandante Giammario Zinno: «questa è una utile e necessaria intensificazione della collaborazione tra Polizia Locale e Protezione Civile».  

(Chiara Lazzati)