Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Istituto comprensivo Tarra: torneo di scacchi scolastico

Dopo 1.700 partite  che hanno coinvolto 350 alunni delle elementari dell’istituto comprensivo Tarra di Busto Garolfo si è concluso il primo torneo di scacchi scolastico.  Organizzato  dal circolo scacchistico della Famiglia Legnanese con l’istituto Tarra e il supporto della nostra Bcc, ha visto come protagonisti assoluti i ragazzi di terza, quarta e quinta di 17 classi che nel corso dell’anno scolastico si sono misurati in un gioco dove la concentrazione è fondamentale.

«Il torneo è nato quasi per caso: osservando alcuni ragazzi con difficoltà di concentrazione, ho proposto alla scuola di introdurre il gioco degli scacchi quale occasione non solamente per iniziare ad avvicinare i giovanissimi a questo gioco, quanto per portarli a sviluppare la concentrazione», spiega Davide Volpi che, oltre ad essere un componente della commissione mensa delle scuole bustesi, fa parte del circolo scacchistico legnanese e ha coordinato l’intero progetto. L’idea è piaciuta.

Sono state fatte lezioni in classe per insegnare le regole de gioco e poi sono partiti i tornei interni che hanno sancito i campioni di classe. Da questi sono arrivati i superfinalisti che si sono sfidati – con tanto di giudice di gara - nella sede del circolo scacchistico della Famiglia Legnanese alla presenza del consigliere della Banca Bcc Vittorio Pinciroli, del sindaco di Busto Garolfo Susanna Biondi e della maestra Vittoria Paganini in rappresentanza dell’istituto Tarra, con Gianfranco Bonomi presidente della Famiglia Legnanese e Alberto Meraviglia presidente del Circolo scacchistico della Famiglia Legnanese a fare gli onori di casa.

Nonostante i diversi pari merito, alla fine la classifica ha visto salire sul podio Edoardo Pieretti, Alessio Zanzottera e Mattia Rossetti. Premiati anche i superfinalisti: Alessandro Mammone, Chiara Gorla, Luca Moneta, Giulia Gorla, Riccardo Pedandola, Nicolò Galante, Federico Re, Elisabetta Russo e Marcello Cozzi.

Visto il successo dell’iniziativa, il torneo sarà con ogni probabilità riproposto anche il prossimo anno scolastico.