Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Nuovo impianto sportivo di rugby: proseguono i lavori

Proseguono i lavori per il nuovo impianto sportivo di rugby in via Trecate, al Centro Sportivo Molinello di Mazzo di Rho. Il progetto prevede lo spostamento ed il rifacimento del campo da gioco, ruotato di 90 gradi rispetto alla posizione attuale, la realizzazione di un secondo campo per il settore giovanile, la costruzione delle nuove tribune per 500 posti complessivi posta centralmente al campo principale, con edificio spogliatoi, tutte le opere di illuminazione e irrigazione automatica dei campi, l’eliminazione della vecchia recinzione, le opere per l’impianto di riscaldamento dell’edificio spogliatoi mediante il collegamento all’impianto di teleriscaldamento e i collegamenti dell’impianto idrico ed elettrico.

«La realizzazione del nuovo impianto da rugby costituisce un progetto approvato durante il mio primo mandato, che si sta concretizzando nel rispetto dei tempi previsti - commenta il sindaco di Rho Pietro Romano, che martedì ha effettuato un sopralluogo al campo insieme agli assessori Maria Rita Vergani e Andrea Orlandi -. Ringrazio per questi risultati l’assessore ai Lavori Pubblici Maria Rita Vergani e l’ex assessore allo Sport Giuseppe Scarfone, che insieme agli uffici comunali hanno seguito il progetto. L’attenzione verso lo sport è fondamentale per poter avere una città sempre migliore, dove i cittadini possono esprimere tutte le proprie potenzialità e talenti. Per questo motivo intendiamo continuare a investire sempre di più in questo settore. Lo sport per Rho deve diventare espressione della qualità della vita e attività mediante la quale il cittadino possa sentirsi parte della comunità».

Entro l’anno si prevede la conclusione dei lavori della prima fase del progetto costituita dalla realizzazione del blocco spogliatoi a pianterreno e al primo piano, che conterrà anche la sala corsi, la palestra di riabilitazione atleti, l’ufficio per la società e la sala stampa. Appena saranno pronti i nuovi spogliatoi si avvierà la seconda fase, che prevede la realizzazione della nuova tribuna da 500 posti che conterrà oltre ai bagni anche il locale di primo soccorso per il pubblico, nonché l’impianto d’illuminazione del campo principale. La terza fase prevede la realizzazione del campo  principale in erba sintetica e il secondo campo in erba naturale.

Attenzione allo sport ma anche all'ambiente. Nella struttura, infatti, è prevista l’installazione di pannelli fotovoltaici integrati alla copertura per promuovere l’uso di energia da fonti rinnovabili, illuminazione LED e la piantumazione del doppio di piante abbattute precedentemente.

«Il rugby rappresenta una disciplina sportiva particolarmente apprezzata e seguita dai cittadini di Rho. Grazie soprattutto alla società Rugby Rho la nostra città ha sviluppato una tradizione consolidata in questo sport raggiungendo risultati di pregio - conclude l'assessore allo sport Andrea Orlandi -. L’Amministrazione Comunale, tramite il lavoro dell’ex assessore Scarfone, ha quindi accolto ben volentieri le richieste della società per rendere l’intero complesso all’altezza del livello sportivo dei suoi giocatori».