Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

A Legnano commissioni consiliari all'opera in attesa del consiglio

A Palazzo Malinverni tornano all'opera le commissioni consiliari. Mentre la situazione politico-amministrativa di Legnano continua a rimanere in stand by dopo il terremoto giudiziario che ha travolto il Comune a maggio e il ritiro delle dimissioni da parte del sindaco Gianbattista Fratus, infatti, è arrivata in questi giorni la convocazione per tre commissioni permanenti.

Giovedì 20 giugno - rispettivamente alle 18, alle 18.30 ed alle 19 - torneranno a riunirsi la commissione opere pubbliche, la commissione territorio, ambiente e mobilità e la commissione bilancio e finanze. All'ordine del giorno, per quanto riguarda le opere pubbliche, l'acquisizione di un bene immobile confiscato alla criminalità organizzata in via Abruzzi 22 e l'approvazione di un contratto preliminare di servitù su una cabina elettrica della ex Accorsi. La commissione territorio, ambiente e mobilità, invece, discuterà dell'approvazione di uno schema di convenzione per l’attuazione di un intervento edilizio di iniziativa privata. E la commissione bilancio, infine, tratterà una variazione al bilancio di previsione 2019-2021 relativa all'applicazione dell'avanzo di aministrazione.

Riparte, quindi, in attesa della convocazione del Parlamentino legnanese, l'attività - seppure "di routine" - del consiglio comunale, che rimane tuttora in carica anche se al momento conta tra i suoi componenti i soli consiglieri di maggioranza. I nuovi consiglieri di opposizione chiamati alla surroga dopo le dimissioni di massa dalle quali è partita la crisi politica che ha investito la giunta Fratus tra fine marzo e inizio aprile, infatti, non hanno finora mai preso posto tra i banchi consiliari. E quindi non potranno nemmeno prendere parte come componenti alle sedute di commissione convocate per il prossimo giovedì 20 giugno.

(Leda Mocchetti)