Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rossi giura in consiglio: "San Vittore più bella con l'aiuto di tutti"

Ha prima stretto le mani a tutti i consiglieri, di maggioranza e di opposizione, e ha poi giurato di osservare lealmente la Costituzione sottolineando l'importanza della partecipazione e della collaborazione di tutti. Daniela Rossi, eletta lo scorso 30 marzo dai cittadini sanvittoresi, si è insediata ufficialmente questa mattina, sabato 15 giugno, nel corso del suo primo consiglio comunale da sindaco di San Vittore Olona. 

Mandato che sarà guidato proprio dai valori che caratterizzano la Costituzione: «La persona, il lavoro, la dignità, la libertà, la democrazia, l'etica, la legalità, non dimenticando - ha detto il neo primo cittadino - che nella schiera dei valori vanno considerati anche i doveri, oltre che i diritti, e tra di essi emergono la solidarietà e la partecipazione». Daniela Rossi ha poi promesso l'impegno costante «mio e di tutta l'amministrazione perchè si riescano a migliorare le cose, a rendere più efficiente, più bello e sereno San Vittore con l'aiuto di tutti» e nel presentare il programma ha rimarcato che «nessuno dovrà più sentirsi solo perchè c'è la ferrea volontà di affrontare le difficoltà a viso aperto, di garantire un ambiente più salubre e uno sviluppo economico sostenibile per il paese».

Confermata la giunta con vicesindaco Maria Dolores Nuzzo che avrà le deleghe alle politiche sociali e familiari e ai servizi cimiteriali, Marco Rotondi, assessore al bilancio, ai tributi, alle società partecipate, al patrimonio e al demani, Daniela Colombo assessore al personale, all'istruzione, alla Polizia Locale, a viabiltià e trasporti e alla Protezione Civile, e Andrea Pessina, assessore all'urbanistica e al SUE, ai lavori pubblici, ad ambiente e territorio, all'ecologia, al SUAP e ai sistemi informatici. Il sindaco ha trattenuto per sè le deleghe alla cultura, allo sport, alla consulta giovanile, al commercio, alla comunicazione ed all'innovazione.

Le opposizioni hanno risposto positivamente alla richiesta di collaborazioneì e si sono poi astenuti all'ordine del giorno sulle linee programmatiche del programma che ha diversi punti in contatto con quelli che erano stati presentati dagli sfidanti. In particolare il consigliere Paolo Salmoiraghi, che ha già incontrato il sindaco per il passaggio di consegne, ha confermato che «proporremo le nostre idee ma faremo una opposizione costruttiva»,  ricordando che grazie al decreto crescita San Vittore potrà usufruire di 70mila euro per l'efficientamento energetico, invitando a usare al meglio queste risorse. Buon lavoro a tutti i consiglieri anche da parte del capogruppo della Lega Nord, Roberto Morlacchi. 

(Valeria Arini)