Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Consiglio comunale: Euro.Pa prende il posto di Amga Sport

(m. tajè) - Seduta consiliare pre-vacanze oggi, mercoledì 18 luglio. Come spesso accade, diversi saranno le interrogazioni, le mozioni e gli ordini del giorno. Ma due sembrano gli argomenti di maggior spessore.

Anzitutto il passaggio di consegne tra Amga Sport e Euro Pa nei servizi di custodia, pulizia e manutenzione degli impianti sportivi. Una delibera dettata principalmente dai "risultati negativi registrati da Amga Sport anche a chiusura dell'esercizio 2017". Il corrispettivo che il Comune corrisponderà ad Euro.Pa per la gestione del servizio affidato sarà pari a 373mila euro. Sempre in ambito di impianti sportivi, segnaliamo inoltre il rinnovo della convenzione con Castellanza Servizi per l'utilizzo del PalaBorsani. Per la stagione sportiva 2018-19, il Comune di Legnano corrisponderà un contributo di 50mila euro.

Tra gli ordini del giorno, anche un assestamento del bilancio triennale di previsione, richiesto per sopraggiunte necessità in ambito di oneri per ricovero minori a seguito di provvedimenti dell’autorità giudiziaria, spese smaltimento rifiuti, spese deposito veicoli sequestrati, spese in ambito culturale, spese per impianti sportivi in seguito a nuova modalità di gestione, spese per contratto di servizio asili nido, spese per contratto di servizio manutenzione verde, contributi ad indigenti.

Novità di carattere politico degna di essere sottolineata, l'ordine del giorno promosso dalla maggioranza per la sicurezza nel parco ex Ila. Una richiesta di impegno spedita al sindaco e alla sua Giunta "ad intraprendere tutte le azioni necessarie alla messa in sicuerzza dell'area" da parte di chi sta al Governo non è sicuramente circostanza di tutti i giorni. Cosa deve pensare il cittadino della strada? Che tra sindaco e i suoi compagni di viaggio ci sia bisogno di reciproche e pubbliche sollecitazioni per una convinta unità d'intenti?

Infine, attesa per l'annunciato pupazzo con il quale il consigliere d'opposizione Daniele Berti potrebbe farsi sostituire, in aperta e pittoresca polemica con la maggioranza. Lo farà davvero? Speriamo davvero no.