Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

San Giorgio, ecco le "pagelle" dei cittadini al comune

Sono 246 i sangiorgesi che dal 4 giugno al 31 ottobre hanno "dato il voto" al comune con il questionario preparato da Piazza IV Novembre per dare modo ai cittadini di «esprimere il gradimento sui servizi comunali con la finalità di rilevare eventuali disfunzioni e raccogliere suggerimenti utili per migliorare la qualità dei servizi e quindi dell'amministrazione nel suo complesso».

Il questionario, elaborato insieme agli stessi dipendenti comunali, è basato su 11 diversi parametri, come ad esempio la cortesia degli operatori, la rapidità dei tempi di attesa e l'adeguatezza degli orari di apertura degli uffici, e permette al cittadino di esprimere un voto complessivo sulla qualità del servizio ricevuto. Lasciando spazio, poi, alle osservazioni ed ai consigli di carattere generale. 

La pagella dei sangiorgesi, nel complesso, ha espresso un «gradimento dei servizi comunali più che soddisfacente». Con qualche spunto su alcune criticità da migliorare, come la semplificazione del sito istituzionale del comune, l'ampliamento dell'apertura degli uffici comunali - soprattutto l'anagrafe e la biblioteca - e la proposta di aggiornare il patrimonio del comune e di attivare corsi di formazione in biblioteca.

«Sono molto soddisfatto del giudizio dato dai cittadini ai servizi e agli uffici perché come da sempre sostengo la differenza sono le persone - commenta il primo cittadino Walter Cecchin -. E nel nostro comune ho trovato persone capaci, competenti e volenterose nel migliore le mille difficoltà di una burocrazia impressionante. Come sindaco ringrazio pertanto tutti i collaboratori comunali per l'eccellente lavoro svolto, mi auguro di poter dare atto ai suggerimenti pervenuti da cittadini».

(Leda Mocchetti)