Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Folgore: modestia e discrezione per riconfermarsi

“Questi colori non sono per tutti”, con questa frase del direttore sportivo Paolo Ferrario, si è aperta ufficialmente lunedì sera la stagione calcistica 2019/20 della Folgore Legnano.
Dopo la scorsa stagione, in cui i grigiorossi hanno recitato un ruolo da protagonista nel campionato di Prima categoria, i legnanesi ripartono con ambizioni di ripetere l’exploit dell’anno scorso ma come sempre, a fari spenti e con quell’umiltà che da sempre li contraddistingue.

Inizio serata dedicato alla riconferma della partnership con l’associazione milanese “Pane Quotidiano”, onlus che quotidianamente distribuisce oltre tremila pasti al giorno a coloro che spesso vivono ai margini della società. Anche quest’anno sulle maglie della Folgore apparirà il logo di questa associazione presieduta da Gianmaria Ferrario, mentre lo sponsor principale sarà l’Hotel Poli, sede del ritrovo di i lunedì sera.

Inizialmente ha preso la parola Maurizio Ferrario, storico dirigente della Folgore a cui è stato dato l’onere di iniziare la parte ufficiale, per lui poche parole di gratitudine verso tutti i volontari che collaborano gratuitamente giorno dopo giorno. 

 

Più articolato il discorso fatto da Idine Mocchetti, presidente del sodalizio dal lontano 1 giugno 1992 (a destra nella foto). Le sue parole sono un inno alla modestia ed al realismo: “Quello appena trascorso è stato un anno favoloso, dove abbiamo raggiunto un traguardo inaspettato, partiti con nessun proclama siamo arrivati a disputare i playoff. La rosa dello scorso campionato è stata praticamente riconfermata in pieno, anche se qualche giocatore aveva offerte importanti, ha preferito rimanere perché la Folgore per tutti è divenuta una famiglia. Affronteremo tutte le nostre avversarie senza alcun timore reverenziale, ci siamo scrollati di dosso qualsiasi forma di paura”.

Riconfermatissimo anche Beppe Colombo, il tecnico legnanese che nella sua città ha trovato una società in grado di assecondarlo in tutto e per tutto: “Ringrazio i dirigenti della Folgore ed in particolar modo il ds Paolo Ferrario per il lavoro fatto fin qui, la squadra è ripartita dalle riconferme, il nostro è un gruppo che viene dal basso, che ha fame, visto che quello che siamo riusciti a fare nel passato campionato non è una cosa normale. Chi gioca nella Folgore sul campo da molto di più di quello che darebbe in un’altra squadra, qui il senso di appartenenza è alla base dei nostri risultati. Confermarsi sarà molto difficile, ci sono società che hanno investito molto e che partono con i favori del pronostico, noi faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità, inizieremo la preparazione il 19 agosto, come sempre più in là rispetto ai nostri avversari”.

Durante la serata è stato premiato Nicola Corizzo, da dieci anni sempre in maglia grigiorossa a testimonianza di come sia profondo il legame che unisce la Folgore con i suoi giocatori.

Questa la rosa dei confermati della Folgore per la stagione 2019/20: Merio Bertuola (portiere), Andrea Colombo (portiere), Nicolas Castellotti (difensore), Davide Cattaneo (difensore), Nicola Corizzo (difensore), Andrea Gazzardi (attaccante), Valentino Monti (difensore), Jacopo Moretta (centrocampista), Thomas Panozzo (esterno), Lorenzo Re (difensore), Marco Ristori (centrocampista), Francesco Russo (centrocampista), Federico Colombo (centrocampista), Lorenzo Maggio (esterno), Mattia Ciocia (centrocampista), Nicolò Favareto (esterno, Mattia Scandroglio (esterno), Vincenzo Gagliardi (centrocampista).

Nuovi acquisti: Luca Scherma (attaccante), dal Solaro, Federico Castiglioni (attaccante) dal CAS Sacconago, Alex Oghowenrie (centrocampista) dalla Rescaldinese, Marco Brun (centrocampista) dal Fagnano, Diego Fusè (centrocampista) dal Gorla Maggiore, Davide Rosana (difensore) dalla Bustese.

Allenatore Giuseppe Colombo, assistente allenatore Luigi Lamera.

(Sergio La Torre)