Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Villa Cortese promosso in Seconda categoria

Attesa, voluta, cercata, arrivata, in sintesi questa la straordinaria stagione vissuta dall’U.S. Villa Cortese, approdata in seconda categoria dopo la vittoria nell’ultimo turno di campionato su quella Solbiatese che fino all’ultimo ha tentato di sbarrarle la strada. Uno a zero il risultato finale del big-match giocato presso il centro sportivo di via Pacinotti grazie ad una rete realizzata proprio allo scadere da Giovanni Esposito al termine di una partita giocata ad armi pari, con le difese a prevalere sui rispettivi attacchi.

        “Obiettivo raggiunto”, queste le parole che riecheggiavano negli spogliatoi, obiettivo raggiunto grazie ad una solida programmazione che ha visto arrivare quest’anno in casa gialloblu Pino Iazzolino ed alcuni suoi ex giocatori del Nerviano che, uniti ad un buon gruppo già esistente, hanno dato vita ad un campionato esaltante con 75 punti realizzati frutto di 24 vittorie, di 3 pareggi e di una sola sconfitta. Miglior attacco del campionato, miglior difesa e un Denis Lorenzo in attacco a fare la differenza con i suoi 32 goal realizzati che ne hanno fatto il capocannoniere del girone.

Un successo che è stato dedicato in primo luogo a Graziano Ferrari, storico factotum del Villa Cortese scomparso lo scorso anno ed alla moglie di un giocatore che purtroppo sta attraversando un difficile momento ed a cui i tifosi hanno dedicato anche uno striscione.

Per la società presieduta da Nicola Artusa una giornata memorabile, frutto di un gruppo che ha visto i giocatori in campo ed i dirigenti nello spogliatoio, saper amalgamare alla perfezione le tante entità presenti, partendo dal vice presidente Giuseppe Tropeano e proseguendo col direttore Sportivo Mario Modica, il vice allenatore Antonio Brunetti, il preparatore atletico Franco Lorenzo, il preparatore dei portieri Carlo Belloni ed i dirigenti Claudio Leidi, Angelo Mocchetti Salvatore Mistretta e Antonio Brunetti.

Per Villa Cortese stasera sarà festa con tanti tifosi pronti a stringersi attorno alla propria squadra, per un risultato certamente non storico ma che per la comunità gialloblu riveste un grandissimo significato.

(Sergio La Torre)