Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Calolziocorte - Cerro M. 69-74

CARPE DIEM CALOLZIOCORTE - PALLACANESTRO CERRO MAGGIORE 69-74

CARPE DIEM CALOLZIOCORTE: Butti, Zambelli 16, Meroni, Pirovano ne, Ferrario 7, Fontana 5, Rusconi 13, Garota, Porro 2, Floreano 10, Bonacina 10. Allenatore

PALLACANESTRO CERRO MAGGIORE: Turano 12, Maniero ne, Ballarate ne, Rossi 19, Maniero 15, Puglisi, Pastori 20, Persico 6, Meraviglia ne, Gastoldi 2, Morandi 1, Paganini ne. Allenatore Mattia Botti.

    Ci prendiamo gara-2 e, ora, ci giocheremo il passaggio in C Gold domenica pomeriggio in casa in quaranta minuti di fuoco. La Pallacanestro Cerro Maggiore espugna Olginate, riscattando così la sconfitta interna patita domenica scorsa contro Calolziocorte. 69-74 il punteggio finale, con una reazione devastante da parte dei ragazzi di Mattia Botti nell’ultimo periodo.

Già senza Ballarate (squalificato) e con capitan Puglisi a mezzo servizio, Cerro Maggiore è sempre costretta ad inseguire. Ma restiamo sempre aggrappati alla partita, con Manuel Rossi super per sé (19 punti) e per i compagni (5 assist) e il solito Pastori (20 punti) emblema della buona serata da tre punti della squadra (9/20 totale, 5/7 per uno dei nostri leader).

Sempre dietro, però, e la fortuna sembra voltare le spalle quando Rossi si infortuna (scavigliata che, comunque, non dovrebbe essere nulla di grave). Ma la reazione di Cerro Maggiore è veemente, i biancoblu producono un ultimo periodo da 25 punti segnati (a fronte di 15 subiti) e operano il sorpasso grazie ad un irresistibile Maniero (15 punti) e alle bombe proprio di Pastori. Ora gara-3, la bella, che si giocherà domenica alle 18 al PalaOlympia. Serve l’apporto di tutti. Il tifo che già ha caratterizzato la serie sarà ancora più incandescente.

Paolo Andrea Zerbi