Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Knights: Gabriele Berra torna in azzurro

«Non me lo aspettavo, ma ammetto che ci speravo». Puntuale, anche quest'anno, è arrivata la convocazione al raduno della Nazionale U18 per Gabriele Berra. La giovane promessa del Legnano Basket è, quindi, pronta a raggiungere Roseto degli Abruzzi.

L'intenso programma di allenamenti azzurri inizierà domenica 24 giugno e terminerà martedì 10 luglio. Un bel traguardo che conferma i costanti miglioramenti dell'atleta biancorosso che quest'anno ha subito un infortunio al ginocchio subito risolto con un intervento. Berra, infatti, ha conlcuso la stagione con la prima squadra e con l'ABA.  Adesso, il cestista del 2000 dovrà affrontare doppi allenamenti (dal 25 giugno al 6 luglio), poi allenamenti mattutini e gare al pomeriggio per il torneo internazionale che vedrà gli azzurrini in gara contro le rappresentative Russa, Turca e Lituana.

La passione per la palla a spicchi è nata «quando ero molto piccolo - racconta Berra -. Avevo un piccolo canestro che mi è stato acquistato per caso ed è stato messo in cortile. Mia madre ha notato che mi divertivo molto a giocare e un giorno ha deciso di portarmi in palestra. Da li è iniziata la mia avventura». Il basket lo appasiona per la «competitività e il gioco di squadra». E pensando alla prossima stagione nel Legnano Basket, Berra commenta: «Mi aspetto di avere più minuti in campo e diventare un giocatore importante per la squadra».

Unanime il coro del presidente ABA Giuliano Tognati, quello di Legnano con Marco Tajana e quello di Sangiorgio con Carlo Ponzelletti: «Siamo contentissimi per la convocazione di Gabriele che, al momento è il giocatore che ha avuto più convocazioni in Nazionali con la maglia ABA.  In generale, il progetto continua a darci soddisfazioni e a raggiungere gli step che ci eravamo prefissati all'inizio di questa avventura, ormai quasi 10 anni fa. La strada da percorrere è ancora lunga, ma siamo convinti che questa sia la via giusta. Complimenti a Gabriele e ai suoi allenatori per il bel risultato che da lustro a loro e alle nostre società».

Nel frattempo il Legnano Basket, sta cercando di fare chiarezza sul suo futuro. Nik Raivio ieri, mercoledì 20 giugno, ha ufficializzato il suo trasferimento in Germania, il giocatore sarebbe vicino a firmare un contratto biennale con il Medi Bayreuth. Anche Simone Tomasini e Rei Pullazi hanno salutato Legnano: Tomasini è diretto a Rieti, mentre Pullazi è a Trapani. Il salto in A1 è stato computo da Zanelli finito a Brindisi e da Martini che è tra Pistoia, Avellino e Cremona. L'unico che potrebbe restare a Legnano della vecchia guardia è capitan Maiocco. 

(Gea Somazzi)