Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

“Girls’ Day”: giovani studentesse al lavoro

Per Martedì 14 aprile prossimo il Gruppo Donne Impresa di Confartigianato Imprese Alto Milanese organizza l’edizione 2015 del Girls’ Day, iniziativa promossa con lo scopo di creare un punto di contatto tra scuola e mondo del lavoro. 

L’edizione 2015 del Girls' Day vede il coinvolgimento delle studentesse dell’Istituto Comprensivo RAPIZZI di Parabiago e le aziende artigiane del territorio: 21 giovani studentesse avranno la possibilità di trascorrere un’intera mattinata presso 10 imprese, con lo scopo di comprendere il significato del fare impresa in settori – peculiarità del Girls' Day stesso - non “tipicamente” femminili (e con l’esclusione quindi di aziende che fanno diretto riferimenti al “benessere” in generale ed a tutte quelle attività che comunemente vengono considerate abbinate al “gentil sesso”).

Questo in sintesi il messaggio lanciato alle giovani leve col Girls' Day: si può, si deve fare impresa anche in settori tipicamente considerati maschili, perché è la capacità e la voglia di fare l’aspetto che maggiormente conta, non certo la categoria o il genere di appartenenza.

Spiega la Presidente del Gruppo Donne Impresa di Legnano, Lidia Villa: "Il Girls’ Day è nato grazie a un movimento statunitense ed è ormai fortemente radicato nel mondo economico occidentale. Dopo l’esperienza positiva degli scorsi anni, considerandone la valenza abbiamo inteso riproporre l’iniziativa, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo RAPIZZI di Parabiago, che ha accolto la nostra proposta ed ha con entusiasmo condiviso questa esperienza: 21 allieve avranno quindi il prossimo 14 aprile la possibilità di entrare in diretto contatto con 10 realtà produttive artigiane, passando una mattinata presso i laboratori delle stesse”.  

“E’ importante incentivare i momenti di dialogo col mondo della scuola, con i Dirigenti scolastici ed i professori, al fine di offrire alle allieve la possibilità di vivere un’esperienza certo importante, con l’intento di aiutarle a meglio comprendere il mondo che le aspetta tra qualche anno».

La scelta di promuovere il Girls’ Day per il Gruppo “Donne Impresa” scaturisce dal ruolo chiave che l’imprenditoria femminile sta svolgendo nell’economia anche del nostro territorio: le più recenti statistiche evidenziano come proprio le donne imprenditrici siano in grado di offrire forze nuove e dinamiche per affrontare al meglio una congiuntura certo non favorevole, capaci di guardare la realtà con occhi diversi, più coraggiosi e determinati. Le donne sono una risorsa ancora da valorizzare e che può rivelarsi uno dei driver vincenti per lo sviluppo nei prossimi decenni. Per questo è necessario che, sin dalla scuola, le ragazze possano prendere consapevolezza delle opportunità che l’imprenditoria può riservare loro.

«Le imprese che ospitano le giovani “apprendiste” si sono dimostrate entusiaste di questo progetto» - continua la presidente Lidia Villa. "E' doveroso quindi ringraziare le colleghe imprenditrici che hanno condiviso con me questa avventura. Un ringraziamento a Confartigianato, che mi ha dato la possibilità di realizzare questo progetto, ai funzionari, e, ovviamente, alle aziende stesse”.  

Alle 21 studentesse direttamente coinvolte spetterà successivamente il non facile compito di trasmettere il valore ed il significato dell’esperienza vissuta alle colleghe.