Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



Scuole Tosi al freddo, tecnici al lavoro

  • LEGNANO
  • mercoledì 11 gennaio 2017
  • 3037 Letture

Prima i lavori per la sostituzione degli infissi, poi un problema all'impianto di riscaldamento. Anche alle scuole Tosi di Legnano, dopo il Liceo Galilei e il Liceo Cavalleri, il freddo intenso sta caratterizzando la ripresa delle lezioni.

In redazione, durante la giornata, alcune segnalazioni parlano di disagi per i giovani studenti. Inizialmente sembrava che il problema fosse legato a una organizzazione del lavoro poco efficiente per la sostituzione degli infissi, poi ecco anche un intervento ad alcuni fan coil (ventilconvettori) che, tra ieri e oggi, sta causando altri problemi al regolare svolgimento delle lezioni.  In questo momento i tecnici stanno lavorando per riportare la situazione alla normalità.

A questo proposito è intervenuto l'assessore alle Opere Pubbliche Antonino Cusumano. Dopo aver tranquillizzato sulla situazione nell'istituto, ha così commentato: «È tutto sotto controllo. Ovvio, non vogliamo creare nessun disagio ai piccoli studenti. Non siamo così sprovveduti: ci siamo trovati costretti ad effettuare i lavori in questo periodo dell'anno per questioni amministrative come ad esempio l'approvazione di bilancio, il patto di stabilità e per non parlare della legge finanziaria. Svolgere questi lavori a scuole avviate era un percorso obbligatorio. L'alternativa era non fare nulla. Se non utilizziamo i finanziamenti nei tempi prestabiliti, li perdiamo ».

La sostituzione di tutti i serramenti è ispirata da ​«performing migliore a livello energetico, così da registrare una minor dispersione di calore. Il progetto di rinnovo riguarda Tosi, Manzoni e De Amicis».

L'operazione, in fase di conclusione, deve affrontare alcune difficoltà naturali: «Gestire la concomitanza tra lavori e lezioni non è facile. Tra l'altro il cantiere è stato interrotto durante le vacanze natalizie quando invece si poteva accellerare. Non so cosà accadrà negli altri Istituti dove saranno coinvolti scolari ancora più giovani e con una gestione più complicata», è il commento della preside Lazzati. 

(Gea Somazzi)