Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

A vigilare su Expo2015 anche la Polizia Locale

Oltre a dirigere il traffico, controllare le strade e prevenire casi di degrado, le Polizie Locali dell’aggregazione “Asse del Sempione”, sono chiamate a vigilare sulla sicurezza per Expo2015. Infatti, gli agenti daranno ausilio al Comando di Milano nei servizi di controllo per la esposizione mondiale.

A confermarlo il comandante della Polizia Locale di Legnano dr. Daniele Ruggeri che spiega: «Si tratta di un attività richiesta dalla Regione Lombardia nell’ambito del progetto co-finanziato “interventi integrati di sicurezza area Expo”, che si concretizza in servizi di presidio atti a garantire il regolare flusso circolatorio in postazioni intorno all’area Expo, appositamente individuate in quanto strategiche».

Inoltre, il comandante ha precisato: «La programmazione relativa ai servizi, coordinata dalla Prefettura di Milano, prevedeva dapprima il coinvolgimento del solo Comando di Milano ma, considerato l’ingente impegno in termini di risorse, ossia 40 postazioni circa da presidiare dalle 8 alle 24 ogni giorno per sei mesi, è stato attivato il supporto di tutti i Comandi dell’area vasta milanese». .

Il Comando di Legnano si farà carico di coprire alcune postazioni nelle giornate festive, gli altri Comandi dell’Aggregazioni nelle giornate di venerdi e sabato, per un totale di una ventina di servizi di presidio.

Come ha poi sottolineato Ruggeri «tale impegno si aggiunge a tutti quei servizi che i Comandi dell’Aggregazione hanno messo in campo grazie al finanziamento regionale, che ammonta a circa 25mila euro per tutti i Comandi. Un supporto ottenuto in particolare nei weekend durante tutto il semestre Expo, al fine di meglio presidiare i rispettivi territori in particolare in occasione di manifestazioni locali».

Uno sforzo ulteriore per i Comandi dell'Asse del Sempione già in sofferenza per la carenza di organico.

(Gea Somazzi)