Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

“La spesa che fa del bene”: Tigros premia le onlus

Durante la cerimonia finale di premiazione del progetto charity sono state svelate le composizioni dei podi e consegnati i premi che andranno a finanziare i progetti.


Hanno superato la selezione della commissione, hanno conquistato la fiducia di moltissimi clienti TIGROS e ora, grazie al contributo economico messo in palio potranno realizzare il loro sogno e dare ai loro utenti un servizio migliore. Gli oltre 55 mila euro messi in palio da TIGROS per il progetto “La spesa che fa del bene” sono stati distribuiti alle 9 associazioni finaliste del concorso charity, che sono: L’Anaconda cooperativa sociale di Varese, SOS Malnate onlus di Malnate, l’Associazione familiari persone disabili di Cassano Magnago per la macro area della provincia di Varese; l’Afa Vco di Gravellona, l’Affdown/Vco di Verbania, La Prateria cooperativa sociale onlus di Domodossola per la macro area delle province di Novara e Verbania Cusio Ossola; la Fondazione Arché onlus di Milano, l’Associazione Special onlus di Arluno, l’AIA21 di Milano per la macro area Alto Milanese e le province di Milano e Como.

Le fasi di voto dei progetti si sono concluse lo scorso 1 febbraio e oggi, le 9 associazioni finaliste hanno ricevuto il contributo economico stabilito a inizio concorso. La cerimonia di premiazione, che ha sancito la fine del concorso charity “La spesa che fa del bene”, si è tenuta presso la sede TIGROS e ha visto anche la presenza di Carlo Massironi, Segretario generale della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus; Gianluca Vacchini, Segretario generale della Fondazione Comunitaria del Novarese Onlus; del Vicepresidente Francesca Zanetta e del Segretario generale Federica Corda della Fondazione Comunitaria del VCO; del Presidente Pietro Cattaneo e del Segretario generale Anna Poretti della Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus. Per Tigros era presente l’Amministratore delegato Paolo Orrigoni.

Il progetto charity lanciato da TIGROS ha ottenuto un’ottima risposta. Lo dimostra la grande partecipazione ai vari step: 150 le associazioni, attive nelle tre macro aree, che hanno presentato un progetto, 285.000 i voti espressi nei punti vendita.

Il podio per ognuna delle tre macro aree è stato stabilito dal voto dei clienti TIGROS nei vari punti vendita sul territorio attraverso l’utilizzo dei gettoni. L’Associazione familiari persone disabili di Cassano Magnago, che ha ottenuto il maggior numero di voti in assoluto, ha ricevuto un contributo extra di 2 mila euro.