Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



Trasloco della Tosi: decisivo l'incontro al Mise

  • LEGNANO
  • venerdì 21 ottobre 2016
  • 1354 Letture

Il trasloco della nuova Tosi a Burago Bolgora non è affatto confermato. Anzi. Alberto Presezzi, titolare dell'azienda, ha ribadito con forza la volontá di restare in Piazza Monumento e si è espresso fiducioso sul prossimo incontro al Ministero Economico. «speriamo sia un tavolo di lavoro risolutivo», la sua speranza.

A margine della 70° Assemblea annuale dell’Associazione Confindustria Alto Milanese, tenutasi ieri, giovedì 20 ottobre, Presezzi ha spiegato: «A fine anno scadrà l'affitto e ci troveremo costretti a prendere una decisione: acquistare la struttura legnanese oppure dare la conferma a Burago per accogliere la nuova Franco Tosi. Martedì prossimo (25 ottobre) saremo convocati a Roma e in quel contesto capiremo quale sarà il nostro futuro. Noi siamo fiduciosi. La presenza oggi del ministro dimostra che l'attenzione dimostrata, da parte dello Stato, è diversa, rispetto a qualche tempo fa​». 

Dopo aver annunciato che a fine anno verrà depositato un bilancio in positivo,  Barbara Di Febo in Presezzi, ha voluto sottolineare: «Siamo coscienti che questo è il cuore della città e, da parte nostra, intendiamo continuare a rincorrere il sogno di restare in città. Ma non possiamo proseguire da soli, abbiamo bisogno di sostegno e aiuto da parte delle istituzioni. Purtroppo, la politica ha tempi lunghi che non sono quelli dell'industria: l'ipotesi di andare via da questa città è solo dettata da una questione economica e  a tutela di posti di lavoro».

Nell'arco di un anno e sei mesi la Tosi è tornata a "vivere", gli imprenditori brianzoli hanno effettuato diversi lavori di manutenzione, come il rinnovo degli uffici della palazzina e l'installazione di un nuovo impianto di riscaldamento attivato proprio in questi giorni. I prossimi lavori riguarderanno il rifacimento della parte dedicata ai bagni. 

Dal canto suo, il ministro Poletti ha ribadito la vicinanza del Mise:  «Gli imprenditori fanno le loro scelte che vanno rispettate. Il governo in questi mesi è sempre stato vicino a questa azienda.  La Tosi è un pezzo di storia e rappresenta il futuro in quanto opera in un campo importante. Il dialogo resta aperto con l'azienda». 

Dello stesso parere anche il sindaco Centinaio che, durante il convegno, ha commentato: «Siamo tutti vicini agli attuali vertici societari che hanno avuto il coraggio imprenditoriale di scommettere su questa azienda. L’Amministrazione comunale di Legnano, come ha già fatto in passato, non mancherà di fare la propria parte e di accompagnare la Franco Tosi in questa fase di rilancio. So per esperienza personale che gli imprenditori hanno bisogno di decisioni certe, veloci e concrete. Risposte che la politica, purtroppo, non è sempre in grado di dare».

(Gea Somazzi)