Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



Novartis: in 1.000 al ‘Science Day’

  • VARESOTTO
  • lunedì 19 settembre 2016
  • 1201 Letture

Riceviamo e pubblichiamo:

Immersioni nella realtà virtuale con visori 3D, interazioni con robot parlanti, divertenti workshop multidisciplinari, giochi di gruppo e, per i più intrepidi, anche il ‘brivido’  del volo indoor (ovviamente in totale sicurezza). Sono solo alcune delle possibili esperienze offerte dallo Science Day – Venti di Innovazione, la grande festa organizzata oggi da Novartis per celebrare il ventesimo compleanno del Gruppo.

Oltre 1.000 persone, tra dipendenti e loro familiari, hanno accolto l’invito dell’azienda affollando, per l’intera giornata di domenica, il vasto compound che a Origgio ospita la sede centrale di Novartis in Italia.

“È una festa importante per Novartis e per tutti i nostri collaboratori, che sono i protagonisti di questa giornata, in quanto artefici dei progressi del Gruppo in questi vent’anni” sottolinea Georg Schroeckenfuchs, Country President di Novartis in Italia. ”Abbiamo voluto dedicare la giornata all’innovazione, che è il tratto distintivo di Novartis, quello che ne riassume origini e prospettive.

Novartis è nata per ricercare, sviluppare e mettere a disposizione dei pazienti soluzioni nuove, capaci di imprimere una svolta alla medicina. Sono queste le basi dei nostri successi dal 1996 a oggi e, ci auguriamo, di quelli futuri.”

Il Science Day Novartis è stato pensato e strutturato con un occhio di riguardo per i più giovani, bambini e ragazzi figli dei dipendenti. Molte, infatti, e particolarmente coinvolgenti le iniziative di edutainment, così come gli spazi dedicati alle attività di svago, nelle quali tuttavia non si rinuncia mai alle finalità educative (sia pure con tono leggero), per esempio per quanto riguarda la sostenibilità ambientale o l’alimentazione.

All’azienda, alle sue caratteristiche e ai risultati ottenuti nei suoi primi vent’anni sono dedicate alcune aree informative che riassumono brevemente la storia di Novartis e ne illustrano il profilo attuale, che si articola in tre aree i business: farmaci innovativi, farmaci equivalenti e biosimilari, prodotti per la cura dell’occhio.

Nata nel 1996 dalla fusione di Ciba e Sandoz, storiche aziende chimico-farmaceutiche di Basilea, Novartis è rapidamente diventata una delle maggiori realtà farmaceutiche a livello globale, grazie soprattutto a un costante e forte impegno nella Ricerca & Sviluppo, che ha consentito di sviluppare terapie che non di rado hanno rivoluzionato il trattamento di gravi patologie.

In Italia, Novartis ha una solida e radicata presenza e conta oggi su oltre 2.500 dipendenti, 600 dei quali impegnati nelle attività produttive e circa 230 nella R&S. Oltre alla sede centrale di Origgio, i maggiori insediamenti del Gruppo in Italia si trovano a Torre Annunziata (Na), Rovereto (Tn) e Milano.