Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

La Flora, esagerata: superprotetta nei Cieli

Oltrestazione di colore rossoblu in festa per l'investitura religiosa della reggenza della contrada La Flora. Un momento che ha confermato la serenità che anima il mondo del Palio, ormai alla vigilia della prima manifestazione ufficiale, la Traslazione della Croce da Legnarello alla basilica S.Magno, prevista sabato prossimo 30 aprile.

La cerimonia religiosa ha visto una partecipata presenza di fedeli ai Santi Martiri, dove hanno concelebrato i due parroci che dividono il territorio di contrada: don Fabio Viscardi parroco dei Santi Martiri e don Paolo Gessaga parroco del Beato cardinal Ferrari.

Proprio don Fabio nella omelia ha ricordato come sulla Flora veglino i tre santi Alessandro, Martirio e Sisino, ma anche San Galdino, vescovo di Milano, alla cui festa (18 aprile) si vorrebbe abbinare l'investitura religiosa, essendo deceduto proprio in quella data, pochi giorni prima della battaglia di Legnano, e inoltre il Beato cardinal Ferrari, cui è dedicata la parrocchia della Mazzafame, a pochi passi dal Cascinone, sede del maniero rossoblu. Quattro santi, dunque, e un beato... nessuna tra le altre consorelle può vantarne tanti!

Nei discorsi di circostanza, il sindaco Alberto Centinaio ha elogiato i riferimenti alla devozione e alla abnegazione avanzati dal gran priore Donata Colombo perchè "solo così -ha affermato il nostro primo cittadino - potremo condividere un comune progetto indirizzato a realizzare qualcosa di utile per la città".

Il gran maestro Alberto Oldrini, elogiato sempre dal gran priore per mantenere fede al suo programma, ha rinnovato l'impegno delle contrade per un Palio sempre migliore, mentre Gianfranco Bononi, presidente della Famiglia Legnanese, ha suscitato l'applauso dei presenti, augurando a Gigi Poretti, figura storica della contrada, una pronta guarigione dopo un ricovero ospedaliero che l'ha tenuto lontano dalla festa.

La Flora, quest'anno, ricordiamo sarà rappresentata dal gran priore Donata Colombo, dal capitano Cristiano Poretti e dalla castellana Anna Maria Bonito. Gran dama è stata riconfermata Maria Teresa Fraschini, mentre scudiero sarà Mauro Marchitelli.

Durante la cerimonia, i battesimi di contrada con protagonisti Nicolò Bellini, Francesco Luciano, Ettoe Pinciroli, Viola Ceccacci, Agnese Uboldi, Andrea Ruffo, Pietro Giudici, Cecilia Comerio, Antonio Luciano, Federica Oreto, Filippo Lettieri e Giovanni Chironi, un "non più bambino" di Montalcino che ha voluto così ufficializzare la sua passione per i colori rossoblu.

Galleria fotografica di Luigi Frigo

(Marco Tajè)