Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



Le "Gocce di veleno" che uccidono le donne

  • LEGNANO
  • sabato 08 ottobre 2016
  • 763 Letture

Gocce di veleno
di Valeria Benatti
ed. Giunti
€ 14,90


Per affrontare un tema difficile ci vuole uno scrittore coraggioso, che non tema di mettere nero su bianco l'orrore quotidiano, anche se può essere scomodo, e di certo sarà doloroso.

Valeria Benatti - famosa speaker radiofonica di RTL 102.5 - di coraggio ne ha da vendere quando ci racconta la storia di Claudia e del suo "Barbablù". Claudia è una donna che ha superato i trent'anni, bella, sensuale, con un lavoro che la rende felice e le riesce bene, indipendente, libera. Poi incontra lui: l'uomo misterioso, affascinante e burbero che la vuole per sè, tutta, per sempre.

La lusinga del desiderio, però, lascia presto spazio all'incubo della gelosia: ossessiva, soffocante, che sfocia in possesso violento e frasi come "se mi lasci ti ammazzo". Clausia non ci crede, in fondo, perchè vuole pensare che la sua dedizione, la sopportazione, l'annullamento di sè potranno guarire Barbablù, portarlo ad amarla come lei vorrebbe: e allora sopporta gli insulti, il disprezzo, il coltello che scorre mellifluo sulla pancia, quasi fosse una coccola.

Finchè, un giorno, non vede negli occhi di quell'uomo l'odio. Vero, puro. E finalmente ha paura.

Claudia decide di farsi aiutare, e qui inizia un'altra storia per raccontare la quale Valeria ha dovuto trovare ancora più coraggio: perchè le radici del dolore affondano nel passato, in un passato dimenticato che oggi chiede di tornare a galla, per essere finalmente affrontato e sconfitto.

In modo che Claudia possa tornare a vivere, disintossicata da tutte le gocce di veleno instillate lentamente nel suo cuore.

Un libro forte ed emozionante, che parla di violenza sulle donne, di chi la affronta e di chi ce la fa: un libro che è l'esempio di come anche i romanzi possano salvare delle vite.

Ne parleremo con l'autrice sabato 15 ottobre, alle 17,00, in biblioteca a Nerviano.

Amanda Colombo