Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



San Vittore Olona nel guinnes dei primati

San Vittore Olona entra nel guinnes dei primati con "La più grande cena a lume di candela". Ad annunciarlo, con entusiasmo, il presidente della Pro Loco Rino Taglioretti: «Durante le feste natalizie abbiamo ricevuto una notizia eccezionale da Londra: la Pro Loco ha stabilito il Guinness World Record de: “La più grande cena a lume di candela". 

«Era il 4 Luglio del 2015, in quella bellissima serata stellata, un evento unico al mondo ha illuminato San Vittore Olona (Qui il nostro articolo: San Vittore Olona da record).  La Pro Loco, con la collaborazione di Associazioni locali e di altre realtà extraterritoriali ha stabilito un primato unico al mondo. Ci sono voluti 17 lunghi mesi per avere finalmente la conferma da parte della sede centrale londinese del Guinness World Records e da parte del Giudice responsabile in Italia Marco Frigatti. La complessità delle relazioni con la sede centrale dovute soprattutto ad aspetti burocratici da rispettare giustamente in modo rigoroso ( si tratta di un record mondiale ufficiale ) hanno prodotto tempistiche di lungo periodo. Tuttavia abbiamo raggiunto l’obiettivo prefissato e questo ci rende davvero orgogliosi. La Pro Loco e San Vittore Olona sono entrati di diritto nel nucleo dei detentori di un primato mondiale unico nel suoi genere e, soprattutto hanno dimostrato che un’Associazione di una comunità relativamente piccola può riuscire a raggiungere obiettivi straordinariamente grandi se sorretta da volontà e determinazione nel fare e soprattutto nel fare insieme».

Il presidente della Pro Loco tiene, tuttavia, a precisare alcuni aspetti: «Il riuscito tentativo è stato pensato e organizzato dalla Pro Loco,  non solo o non tanto per effettuare un Guinness dei primati ma, soprattutto per valorizzare un’area del paese caratterizzata dalla presenza di piccole imprese con centinaia di collaboratori che prestano la loro opera, con lo scopo di promuoverla e di renderla visibile in una dimensione sovra-locale. Il servizio ai tavoli è stato effettuato dai volontari della Pro Loco e delle Associazioni che hanno attivamente collaborato, con bici cargo a pedali. Questo, per salvaguardare il profilo ecologico dell’evento. Sono stati utilizzati 330 tavoli e 660 panchine dove sedevano 2438 commensali  Le persone anziane, i disabili e i bambini hanno cenato gratuitamente. Questo è stato possibile grazie a diverse aziende che hanno sponsorizzato l’evento con 5 quintali di riso ( molaschi) , 4,5 quintali di formaggio ( casiifici Amaltea e Salcis) , 4 quintali di prosciutti e arrosti ( Salumificio Kometa), 800 bottiglie di ottimo vino ( Antichi vigneti di Cantalupo-Ghemme) , migliaia di bottiglie di acqua minerale, 2500 porzioni di dolci ( Pasticceria Sempione), caffè ( Mercandelli-Verri), ecc.  

Una bici-furgone di 7 quintali refrigerata funzionante con batterie al litio della Forestier ( grande azienda francese di trasporti) ha servito le bevande fresche ai tavoli. Questo mezzo non ancora in commercio all’epoca rappresentava di per se un record sia per le caratteristiche uniche del mezzo, sia per il fatto che veniva utilizzato per la prima volta al mondo.  Il Patronato della Regione Lombardia, i patrocini del Comune di San Vittore Olona, dell’U.N.P.L.I.( Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia) e del Parco del Ticino, hanno conferito all’evento un carattere istituzionale di grande rilievo.  La partecipazione condivisa di migliaia di persone, ha conferito un enorme taglio sociale all’evento stigmatizzando un aspetto fondamentale dello statuto della Pro Loco che è quello di valorizzare il luogo e le persone che lo vivono.  La condivisione di senso comune e la coesione sociale rappresentati dalla presenza attiva di moltissime realtà operanti fa riflettere su come, insieme, si possono raggiungere obiettivi impensabili.  Più di 100 volontari hanno prestato il loro preziosissimo aiuto lavorando con lena per tutta la giornata di sabato 4 luglio 2015 fino a notte fonda.  1000 candele accese hanno illuminato i volti e i cuori dei commensali creando un’ atmosfera romantica in un periodo sociale difficile come quello che stiamo vivendo in questi frangenti storici». 

La Pro Loco, ringrazia tutti coloro che hanno collaborato al tentativo annunciando una serata speciale in loro onore. La data sarà resa nota nei prossimi giorni. 

 

(Valeria Arini)

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI