Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Albanesi in festa per il Kosovo

Comunità albanese legnanese in festa per l'anniversario della Indipendenza del Kosovo. Di seguito un testo inviato dall'amico di Legnanonews, Aleks Vulaj


Come prossimo evento abbiamo in programma la festa dell'Indipendenza del Kosovo (questa piccola giovane Repubblica)  che lo festeggiamo domani alle 20 a Villa Pirelli di Induno Olona (Va).

Kosovo, questo piccolo paese di etnia albanese nel mezzo dei balcani che compie già 7 anni di indipendenza dalla Serbia. In tanti pensano e comunicano specialmente tramite i social network il desiderio di una grande Albania, quella etnica che era prima della guerra, ma effettivamente non credo che sarà mai possibile per i vincoli politici che ci sono ma anche per una certa paura forse di una grande Albania in mezzo ai balcani. Staremo a vedere cosa succederà.

In questa festa saremo presenti per la seconda volta in "trasferta" con la nostra associazione in "gemellaggio" con l'altra associazione albanese di Varese "Shqiperia ime" (La mia Albania), la quale ha organizzato questo evento. Saranno presenti autorità locali, ma anche quelli della consolata albanese di Milano, oltre la stampa ovviamente.

Come artisti e cantanti arrivati dal paese d'origine, ma anche artisti giovani che sono nati e cresciuti qui in Italia come la pianista  Gaia Sokoli, della provincia di Como, ma ha già sulle spalle concerti, premi anche al di là del Oceano. Dall'ultimo incontro che abbiamo avuto con questa nuova associazione dei connazionali, abbiamo preso un impegno ben preciso e cioè quello di scoprire e fare crescere questi nuovi talenti e farli promuovere appunto come meglio si può. Colgo l'occasione di invitare tutti a collaborare anche con idee e progetti con le associazioni straniere presenti sul territorio, perché ci sia veramente quella coesione sociale e integrazione che tutti in fondo la desideriamo.

Noi albanesi per quanto riguardo l'associazionismo stiamo imparando da voi, perché da noi non esistevano prima; e quindi proprio per questo vi chiediamo "una mano" ad andare avanti insieme, cercando per quanto si può a rendere più operoso il terzo settore. 

Aleks Vulaj

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI