martedì, 21 ottobre 2014
Newsletter
Rss

Sport - Nuoto - Pallanuoto


NUOTO: UN TROFEO...DA RECORD!


Dieci record italiani, quattro record europei per 83 società partecipanti. Questo il bilancio di una bellissima domenica di sport, regalataci dalla settima edizione del Trofeo Master Città di Legnano.

Già ieri all'ora di pranzo avevamo dato la notizia del primo eclatante risultato di giornata, il record europeo della mistaffetta mista firmato dal quartetto legnanese Rari Nantes (qui l'articolo). E mai ci saremmo aspettati che le gare del pomeriggio avrebbero regalato alla città del Carroccio altri risultati di così enorme spessore.

Subito dopo pranzo, infatti, al ritorno nelle vasche protagonista assoluto è il milanese della Milano Nuoto Master, Michele Ratti (categoria M25), che dopo il record italiano dei 50 dorso (26"04) - ottenuto proprio nella mistaffetta vinta con record europeo dalla RN - ritocca nella frazione della staffetta 4x50 stile, il proprio record italiano della distanza con un tempo a dir poco imbarazzante: 22"68. Ma non finisce qui. Il quartetto milanese porta a termine la gara in 1'42"16, nuovo miglior crono europeo.

Lo stesso Ratti firma anche il record italiano dei 100 dorso (56"69), soffiandolo all'altro protagonista di giornata, il legnanese Giacomo Borroni (M25, già primatista italiano dei 100 misti), che poco prima aveva abbassato il primato portandolo a 57"08.

Ma la gara che regala più emozioni è sicuramente quella dei 400 misti, nella quale si registrano ben due record europei e due primati italiani. Il primo è quello firmato da Valeria Vergani (M40), asso della Pratogrande Sport, che chiude la propria gara in 5'11".10, nuovo record italiano ed europeo. Salendo di categoria troviamo il 4'56"16 di Alessandro Tiberti (M50), della blasonata Canottieri Aniene, che vale il nuovo miglior crono italiano ed europeo. Altra prestazione di assoluto valore nazionale è il primo record italiano master per la categoria M80 realizzato da Giuseppe Comunale, che chiude la gara in 11'48"13. Merita un discorso a parte Alberto Montini (M45), che centra la doppietta nella specialità con il record italiano dei 400 misti (4'39"19) e il primato italiano dei 100 misti (1'00"21).

Chiudiamo il folto tabellino dei risultati con la seconda meravogliosa prestazione della squadra di casa. La Rari Nantes Legnano si aggiudica infatti il record italiano nella mistaffetta mista 4x50, con il quartetto composto da Giacomo Borroni, Michele Ferrante, Giulia Anfossi, Laura Strassera, che ferma il cronometro sul tempo di 1'53"34.

La giornata si è conclusa con l'assegnazione del trofeo ai "cugini e rivalissimi" della Rari Nantes Saronno, seguiti dul podio dalla Gestisport e da Milano Nuoto Master​. Fuori classifica, come annunciato, la Rari Nantes Legnano.

"Forse questa è l'edizione in assoluto più riuscita, dal punto di vista organizzativo e dei risultati atletici. Abbiamo dato il massimo per onorare la grande partecipazione di tutte le società e gli atleti che non sono voluti mancare in questa manifestazione. Visti i risultati, credo che l'anno prossimo le richieste raddopieranno: sarà difficile accoglierle tutte, ma ce la metteremo tutta". Queste le parole di  una felicissima Elisa Antinoro, coach della Rari Nantes Legnano insieme a Daniele Bertolazzi, Stefano Antinoro e Danilo Merlo, e artefice di tutto il trofeo, che sugli obiettivi per l'anno prossimo aggiunge: "Sarebbe bellissimo trasformare questo trofeo nei Campionati Italiani Master Invernali".

Appuntamento dunque all'anno prossimo, la cui data è già stata fissata al 13 aprile.

Alessandro Marchesin

Foto di Laura Bozzato


Pubblicato il 15/04/13 - 3414 visualizzazioni
Meteo
l'esperto dice

Da mercoledì entra aria fredda
Dopo un lunedì ed un martedì ancora all’insegna del bel tempo, da mercoledì masse di aria fredda...