Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



Debito da 187mila euro: il Comune ricorre in Cassazione

Cerro Maggiore dovrà "sborsare" ben 187mila euro. Il Comune ha perso una causa partita nel 2003, dopo che l'impresa FAD srl ha chiesto la condanna al risarcimento dei danni conseguenti all'affidamento dei lavori di eliminazione delle barriere architettoniche, di adeguamento delle normative di sicurezza di tutti gli impianti e prevenzione incendi del Centro polifunzionale di via Boccaccio.

La richiesta iniziale della ditta ammontava a 400mila euro. Dai primi gradi di giudizio il Comune avrebbe dovuto riconoscere alla ditta - nel frattempo fallita - oltre 45mila euro. Ma dal terzo grado di giudizio ecco la cifra definitiva: 187mila euro di risarcimento.

L'amministrazione ha già provveduto a ricorrere in Cassazione. La mossa non eviterà il pagamento di quanto dovuto, ma potrebbe garantire al Comune del Legnanese di recuperare una parte della cifra. Come assicura l'assessore al bilancio Emanuela Banfi, il Comune ha già trovato il modo di coprire la spesa imprevista.

(Chiara Lazzati)

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI