Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

I profughi Jamess e Youb premiati volontari "modello"

In bicicletta sotto la piogga e con il sole. Jamess Obeng e Youb Gennou, i due profughi ospiti nella struttura di via Quasimodo a Legnano, non si sono mai fermati svolgendo con costanza le attività di volontariato di Auser Ticino Olona.

Una dimostrazione di "appartenenza" premiata con un attestato, consegnato di persona dalla presidente Auser Pinuccia Boggiani e dal volontario Aurelio.

«Jamess e Youb dal settembre 2014 non hanno mai smesso di aiutarci - spiega Boggiani-. Entrambi si sono distinti per la disponibilità a collaborare volontariamente con la nostra associazione svolgendo attività di accompagnamento ai gruppi di cammino, di supporto per l'attraversamento pedonale davanti alle scuole e di accompagnamento di disabili. Ricordiamoci che alcuni di loro hanno aiutato a riattivare il parco ex Ila. Insomma sono state innumerevoli le attività che hanno svolto, perciò abbiamo deciso di premiarli per dire ufficialmente: grazie di tutto».

Durante l'evento, non è mancato un cenno sulla possibile apertura della Caserma per ospitare 300 profughi inviati da Roma. «Non nascondiamo la nostra perplessità: il percorso intrapreso con questo piccolo gruppo di profughi funziona ed è per noi un esempio da seguire».

Preoccupazione espressa anche dai Padri Somaschi secondo i quali sarà difficile riuscire a replicare lo stesso progetto su circa 300 profughi. Numero di persone che sicuramente dovrà essere gestito da associazioni di maggior spessore, come ad esempio la Croce Rossa.

(Gea Somazzi)